Nel caso di acquisto unitario dell’abitazione principale, di una sua pertinenza e di un ulteriore immobile che successivamente ristrutturato sia accorpato all’abitazione principale, possono essere detratti i soli interessi passivi relativi al mutuo contratto per le prime due unità catastali. L’agevolazione potrà essere fruita, anche per la parte di interessi imputabili all’ulteriore immobile, solo dopo che sarà realizzato l’accorpamento, risultante anche dalle variazioni catastali. E’ quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate.

risoluzione n. 117/e del 29 aprile 2009

Comments are closed.