(ANSA) – BOLOGNA – I mediatori immobiliari della provincia di Bologna avranno da quest’anno la possibilita’ di esibire una certificazione di qualita’. E’ il progetto, il primo in Italia, a cui stanno lavorando Ascom, Fimaa, la Camera di commercio e il consiglio notarile cittadino per aumentare le garanzie di utenti e operatori del mercato immobiliare. Da gennaio i quasi 200 intermediari immobiliari del territorio bolognese potranno frequentare un corso di formazione e un seminario in cui verranno illustrati i parametri richiesti per ricevere l’attestato di qualita’. Sara’ poi un comitato tecnico, formato dall’Associazione consumatori (Ascom), dalla Federazione italiana mediatori agenti d’affari (Fimaa), dall’Adiconsum e dal consiglio notarile, sotto la supervisione della Cermet, a rilasciare le certificazioni, che andranno da 1 Q a 5 Q, dove Q richiamera’ il titolo dell’iniziativa, ‘La casa nella qualita”. I primi ‘bollini’ di qualita’ arriveranno gia’ in primavera, ma sara’ necessario partecipare ai corsi di aggiornamento annuali per conservare la certificazione nell’anno successivo.