Più cari del 5% gli oneri dovuti dai possessori di immobili per gli aggiornamenti catastali non effettuati dai diretti interessati ed eseguiti d’ufficio dall’agenzia del Territorio. I nuovi importi si applicano anche alle due ipotesi previste dal collegato alla Finanziaria 2007: fabbricati mai dichiarati in catasto o fabbricati rurali che hanno perso i requisiti di ruralità; autonomo censimento di porzioni di unità immobiliari, destinate a uso commerciale, industriale, a ufficio privato, ovvero a usi diversi, già iscritte negli atti del catasto, nelle categorie E/1, E/2, E/3, E/4, E/5, E/6, E/9.