La risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 128/ E del 23 settembre 2005 provvede a fornire utili chiarimenti in merito alla detrazione del 19% degli interessi passivi e degli oneri accessori dipendenti da mutui contratti per l’acquisto dell’abitazione principale. Tale detrazione compete nei limiti in cui il finanziamento non ecceda il costo sostenuto per l’acquisto dell’immobile da adibire ad abitazione principale, come già indicato nella precedente circolare ministeriale. Nel costo di acquisto rientrano anche i compensi pagati per mediazione immobiliare; le spese per le pratiche svolte presso il Tribunale o il giudice tutelare (nel caso di contratti in cui vi è la presenza di minorenni o di soggetti interdetti o inabilitati); i costi sostenuti nell’ambito di procedure esecutive individuali e concorsuali; l’onorario notarile relativo alla pratica di compravendita.